martedì 24 luglio 2018

E' stata mia. Ora è vostra.

Non so perché faccio così fatica a rispondere a chi mi chiede di cosa parla questo libro. Forse perché è una storia e come tutte le storie è tessuta di parole ed emozioni e le parole si possono descrivere, ma le emozioni? 
Come le racconti le emozioni? 
Le etichette non mi sembrano tanto di aiuto. Urban fantasy? Distopico? Romance? Non so se mi ritrovo.
Con i saggi è più facile: in questo libro parliamo di... e fai un bell'elenco degli argomenti.
Questa invece è una storia. Come si spiega una storia? Posso dire che dentro c'è l'amore di una figlia per un padre perduto e ritrovato, c'è l'amore di una giovane donna per un uomo, c'è l'amore che parla la lingua dell'amicizia. Ma c'è anche la lotta contro le ingiustizie e qualche lettore dice che è quella la storia. La ribellione. La scelta di resistere, la paura e il coraggio che qualche volta si colorano di eroismo. Io penso che la chiave sia l'amore, perché è l'amore che spinge i protagonisti lungo determinati sentieri. Sentieri che a volte avvicinano, a volte portano lontano. A volte portano proprio... oltre.
Se decidete di leggerlo poi fatemi sapere. Ogni volta che qualcuno mi scrive dopo averlo letto, scopro qualcosa di nuovo su questo libro, un dettaglio, un'interpretazione. D'altronde una storia non nasce una volta sola, quando viene scritta, nasce e rinasce ogni volta che viene letta. 
E' stata mia, ora è vostra.
Se la vorrete, buona lettura.


lunedì 4 giugno 2018

Oltre, note e parole

Parole
Note
E uno sguardo... Oltre.






E se la morte non fosse l'ultimo capitolo?

E se la morte non fosse l'ultimo capitolo? 
Se ci fosse ancora un po' di storia, 
un altro poco di vita, di amore, di gioia, 
dopo la parola fine?




«Sono morta».
L'ho detto. Che male. Queste parole che male.
Lui accenna un sorriso triste. Molto triste. «Non proprio. Sei qui no?»
Ora lo sto guardando negli occhi. Ora che so che non è un sogno. E che lui esiste davvero. In qualunque modo esista.
«È ancora vita, anche se diversa». Anche lui mi sta guardando negli occhi.
Inspiro. Forse insieme all'ossigeno troverò anche il coraggio. «E... cosa sarebbe questo?» chiedo, tornando a guardare nel vuoto davanti a me. «È troppo brutto per essere il paradiso. Non è abbastanza brutto per essere l'inferno».
«Alcuni lo chiamano limbo».

da Oltre, G.Cozza, La Corte Editore

In libreria dal 7 giugno
Già ordinabile in tutte le librerie e cartolibrerie e dagli store online




mercoledì 9 maggio 2018

Oltre in anteprima al Salone del Libro

Non un saggio per genitori. Non un libro per bambini.

Una storia.

Una storia per tutti i grandi che hanno ancora voglia di sognare. Un romanzo un po' d'amore, un po' d'avventura. In uno scenario... speciale.

Ve lo presento, appena nato, fresco fresco di stampa. Io lo vedrò per la prima volta venerdì, al Salone del Libro di Torino. Sarà disponibile, infatti, allo stand de La Corte Editore.

In libreria arriverà il 7 giugno.

Non è un saggio, non è un libro per bambini, ma spero davvero che vi piacerà.


martedì 8 maggio 2018

Venerdì al Salone del Libro di Torino

Venerdì appuntamento a Torino. 
Da mattina a sera sarò al Salone del Libro allo stand de La Corte Editore (padiglione 3).

Alle cinque presenterò il nuovo libro per bambini Bum Bum Tienimi vicino, allo stand della Regione Valle d'Aosta, con l'editore Babele.

Allo stand de La Corte Editore ci sarà l'altro nuovo libro... di cui presto vi parlerò in modo più dettagliato. Ora vi anticipo solo che si tratta di un romanzo young adult e che s'intitola Oltre.



lunedì 7 maggio 2018

BUM BUM Tienimi vicino!

Eccolo! Non l'ho ancora visto in carta e inchiostro, perché lo troverò direttamente al Salone del Libro di Torino venerdì. 
Intanto ve lo presento e vi mostro alcune immagini in anteprima.
 Ecco BUM BUM Tienimi vicino, un piccolo libro che racconta un amore grande, il più grande di tutti, quello che lega ogni mamma al suo bambino.



In questo libro a parlare sono i cuori. Cuore di bimbo e cuore di mamma, per raccontare la vicinanza speciale e la tenerezza dei primissimi anni di vita di ogni bambino.




La voce narrante in questo libro non è di una mamma, ma è quella di un bambino, che ripercorre le tappe della sua storia dal tempo trascorso nel grembo materno, passando per la nascita, ricordando i primi tempi stretto stretto alla sua mamma, e con la crescita l'evolversi di questa relazione. Alla fine il piccolo protagonista è diventato un po' più grande, ma l'amore è la costante che accompagnerà i suoi passi alla scoperta del mondo. 



Per bambini dai 2-3 anni. E per mamme di ogni età. ❤



sabato 14 aprile 2018

E' arrivato Ruffo cambia casa!

Ed ecco il nuovo "nato" in carta e inchiostro!  Ruffo cambia casa sarà disponibile in libreria dall'ultima settimana di aprile ed è già prenotabile sui vari siti che vendono libri. Le avventure di questo simpatico gattino alle prese con un trasloco, sono state illustrate da Maria Francesca Agnelli.
L'età di lettura indicata è dai 5-6 anni, ma se il bambino ha confidenza con la consuetudine della lettura in famiglia, si può proporre anche prima.
Ruffo cambia casa è il primo progetto che vede la luce grazie alla casa editrice Il Ciliegio che mi piace davvero tanto e con cui in settembre uscirà il volume Un fratellino o una sorellina per Tommi per bimbi dai 3 anni circa.




E ora, qualche informazione su di lui. Il nostro Ruffo.
Ruffo ama la sua casa. Gli piace e ci sta bene. Ecco perché, quando i suoi genitori dicono che presto dovranno traslocare ci rimane malissimo.
«Io non voglio lasciare la nostra casa» dice Ruffo con i baffi dritti per la sorpresa. Cambiare casa era terribile. Una tragedia!

Ma quando Ruffo va ad abitare nella casa nuova scopre che... “casa” è dove c'è qualcuno che ci vuole bene!